Cuscinetti a rulli cilindrici 1 corona

CUSCINETTI A RULLI CILINDRICI 1 CORONA

I cuscinetti a rulli cilindrici a una corona con gabbia sono in grado di reggere forti carichi radiali e operare ad alte velocità. Quelli a pieno riempimento sono in grado di reggere carichi radiali molto elevati, anche se l’assenza della gabbia pone loro un limite di velocità raggiungibile. I cuscinetti a rulli cilindrici a una corona con gabbia sono prodotti in molte dimensioni ed esecuzioni; queste ultime variano essenzialmente per quanto riguarda la presenza di orletti. L’anello con orletti integrali e il suo gruppo rulli gabbia da una parte e l’altro anello dall’altra si possono separare, facilitando moltissimo il montaggio, soprattutto quando è richiesta un interferenza sia sulla sede sia nell’alloggiamento.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Dimensioni

Le dimensioni di ingombro dei cuscinetti standard a rulli cilindrici (cioè di quelli identificati da un appellativo standard e non da un numero di disegno) sono conformi alla ISO 15-1981.

Disallineamento

La capacità dei cuscinetti a rulli cilindrici ad una corona di ammettere disallineamenti angolari dell’anello interno rispetto a quello esterno è limitata a pochi primi. I tipi con profilo logaritmico si possono in pratica avere i seguenti valori:

– 4 primi per cuscinetti delle serie strette 18, 19, 10, 2, 3 e 4;

– 3 primi per i cuscinetti delle altre serie.

Questi valori indicativi sono applicabili purchè le posizioni dell’asse dell’albero e dell’alloggiamento rimangano invariate. A seconda del carico e della durata richiesta, sono possibili disallineamenti maggiori.

Tolleranze

I cuscinetti DISTITEC a rulli cilindrici ad una corona sono di regola costruiti con tolleranze secondo la classe di precisione normale. Alcuni, specie quelli della serie strette 18, 19 e 10 sono anche disponibili con precisione maggiore secondo le classi P6, P5 oppure SP. Le tolleranze normali e quelle delle classi P6 e P5 corrispondono alla norma ISO 492-1986.

Gioco radiale interno

I cuscinetti standard DISTITEC a rulli cilindrici sono costruiti con gioco radiale normale, ma molti di essi sono disponibili anche con gioco radiale C3, mentre alcuni lo sono anche con gioco molto più grande C4 o C5. Il gioco radiale interno dei cuscinetti identificati con un numero di disegno viene riportato dopo l’appellativo. I cuscinetti costruiti con tolleranze SP hanno come standard il gioco radiale interno C1, anche se questo non compare nell’appellativo. li anelli di tali cuscinetti non sono intercambiabili, in quanto il gioco risulterebbe troppo grande o troppo piccolo; per questo motivo i componenti dei cuscinetti sono generalmente forniti in un unica confezione.

I valori effettivi del gioco corrispondono, se unificati, alla DIN 620, parte 4. Essi si riferiscono a cuscinetto non montato e con carico di misura zero. I valori delle classi dalla C2 alla C4 compresa, per i diametri di foro (cilindrico) da 80 a 500 mm, corrispondono anche alla ISO 5753:1991. I valori massimo e minimo della classe C5 sono 5 μm inferiori a quelli specificati dalla ISO 5753 per tale classe. Il simbolo SPC2 indica il gioco C2 che si applica a cuscinetti della classe di tolleranza SP.

Gioco assiale interno

I cuscinetti a rulli cilindrici della serie NUP, NP e NJ + HJ, che possono servire per vincolare assieme l’albero in due sensi, hanno un gioco interno assiale, che dipende dalla distanza fra gli orletti oltre che dalla lunghezza dei rulli. Influenza della temperatura di funzionamento sul materiale dei cuscinetti I cuscinetti DISTITEC a rulli cilindrici vengono sottoposti a speciali trattamenti termici. Quando sono muniti di gabbie di lamiera di acciaio o di ottone, possono essere usati a temperature fino a +150°C senza che si verifichino variazioni dimensionali inammissibili.

Gabbie

A seconda della serie e delle dimensioni i cuscinetti standard DISTITEC a rulli cilindrici sono prodotti con le gabbie sotto descritte. Quasi tutti i tipi identificati da numero di disegno sono muniti da gabbie massicce (esecuzioni M, MA, MB oppure MP). Alcuni cuscinetti grossi, e soprattutto pesanti, hanno una gabbia a perni.

FR

J

 

M

 

MA

MAS

MB

MBS

 

MP

 

MPS

 

P

TN9

Gabbia di acciaio a perni e rulli forati (fig. B)

Gabbia di lamiera di acciaio, non temprata (fig. C). Una cifra che segue la J indica un esecuzione diversa o un diverso materiale, ad es. J1

Gabbia massiccia di ottone, centrata sui rulli (fig. A). Una cifra che segue la M indica un esecuzione diversa o un diverso materiale, ad es. M1

Gabbia massiccia di ottone, centrata sull’anello esterno.

Gabbia massiccia di ottone, centrata sull’anello esterno, con scanalature di lubrificazione sulle superfici di guida.

Gabbia massiccia di ottone, centrata sull’anello interno.

Gabbia massiccia di ottone, centrata sull’anello interno, con scanalature di lubrificazione sulle superfici di guida.

Gabbia di ottone a feritoie, con alveoli punzonati, fresati o alesati, centrata sull’anello interno (fig. D) o su quello esterno.

Gabbia di ottone a feritoie, centrata sull’anello interno o esterno, con scanalature di lubrificazione sulle superfici guida.

Gabbia stampata di poliammide 6,6, rinforzata con fibre di vetro, centrata sui rulli (fig. E).

Gabbia stampata di poliammide 6,6, rinforzata con fibre di vetro, centrata sui rulli (fig. E).

CUSCINETTI ASSIALI A RULLI CONICI