Configurazione TDI

CONFIGURAZIONI TDI

I cuscinetti dl questa configurazione hanno un doppio cono, cioè un doppio anello interno con l rispettivi gruppi rulli gabbia, e due coppe, cioè due anelli esterni, tra i quali, dl solito, è interposto un distanziale, che è proporzionato in modo da ottenere un certo gioco assiale o un precarico, e da consentire una uniforme distribuzione del carico radiale. I cuscinetti sono adatti soprattutto nelle posizioni di vincolo assiale e sono costruiti della DISTITEC con foro cilindrico; alcuni sono anche fornibili con il foro conico.

Speciali esecuzioni sono disponibili per i sistemi in cui i cuscinetti vanno montati liberi sull’albero. Per attenuare in larga misura lo svantaggio derivante dall’accoppiamento libero dell’anello interno, che in tal modo ha la tendenza a ruotare sulla propria sede, danneggiandola e danneggiando il cuscinetto stesso, questi cuscinetti speciali sono muniti dl una scanalatura elicoidale nel foro e/o di scanalature sulle facciate dell’anello, atte a consentire un’efficiente lubrificazione delle superfici su cui avvengono gli strisciamenti. I cuscinetti con forte angolo dl contatto rappresentano una speciale esecuzione della configurazione TDI.

Essi presentano una capacità di carico assiale particolarmente elevata e sono essenzialmente utilizzati come reggispinta nel laminatoi. Essendo montati liberi sul collo del cilindri ed essendo soggetti solo ad un carico assiale, l‘anello interno è munito di uno o più intagli su una o su entrambe le facciate laterali per permetterne l’arresto e così impedire che ruoti sulla sede. A seconda dell’applicazione, i cuscinetti hanno o meno il distanziale tra gli anelli esterni. Possono anche essere dotati di una bussola di ritenzione sugli anelli esterni. I cuscinetti con bussola dl ritenzione tollerano meglio le inflessioni del collo del cilindro di quelli senza.